Seguici    
Accedi
 

#ioleggoperché. Il 21 settembre scade il termine per aderire al progetto

 #ioleggoperché. Il 21 settembre scade il termine per aderire al progetto

 

350 mila nuovi libri donati alle biblioteche scolastiche di tutta Italia, questo il sorprendente risultato delle passate edizioni di #IOLEGGOPERCHE’, la manifestazione nata da un grande lavoro di gruppo, che vede coinvolti case editrici, istituzioni, mass media e semplici cittadini nello sforzo di formare e avvicinare le nuove generazioni alla lettura grazie al potenziamento delle biblioteche scolastiche.

Anche quest’anno, a partire dal 23 maggio e fino al 21 settembre, le scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado e le scuole dell’infanzia, potranno partecipare al progetto iscrivendosi sulla piattaforma www.ioleggoperche.it e gemellandosi con una o più librerie. L’appuntamento per donare un libro, invece, è stato fissato nella settimana dal 20 al 28 ottobre prossimi. Al termine della raccolta, gli editori contribuiranno con un numero di libri pari alla donazione nazionale complessiva (fino a un massimo di 100.000 volumi), donandoli alle biblioteche scolastiche e suddividendoli secondo disponibilità tra tutte le Scuole iscritte.

“Una vera e propria operazione di inclusione sociale per coinvolgere la collettività di cittadine e cittadini, il comparto del libro, il mondo della conoscenza, le scuole e l'intera comunità educante, tutti insieme per dare alle studentesse e agli studenti pari opportunità di formazione e crescita”, ha detto il ministro Valeria Fedeli, confermando anche per l’edizione di quest’anno, la piena collaborazione da parte del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) che partecipa insieme agli altri partner dell’iniziativa: l’Associazione Librai Italiani (ALI), l’Associazione Italiana Biblioteche (AIB), Libriamoci! Giornate di lettura nelle scuole e per la prima volta il Sindacato Librai e Cartolibrai (SIL) con il supporto della Società Italiana degli Autori ed Editori (SIAE), sotto gli auspici del Centro per il libro e la lettura.

I dati della partecipazione al progetto delle edizioni 2016-2017 fanno ben sperare anche per il 2018: + 133% solo nell’ultimo anno con il coinvolgimento di ben 5636 scuole in tutta Italia. Per l’87,5% di queste l’iniziativa ha soddisfatto “L’obiettivo di promuovere la lettura tra gli studenti con attività mirate”. Non solo: ricerche recenti – realizzate tra gli altri dall’Osservatorio sulla lettura e i consumi culturali dell’AIE, in collaborazione con Pepe Research – ha messo in luce come oggi siano proprio le biblioteche scolastiche, per la fascia d’età 0 – 14 anni, a contribuire in maniera significativa alla formazione dei nuovi lettori. Hanno avuto infatti un rapporto diretto con queste istituzioni il 5% dei bambini tra i 4 e i 6 anni; il 41% tra i 6 e i 9 anni per raggiungere il 47% tra gli 0 e i 14 anni.

Tutte le informazioni per i ritardatari sul sito della manifestazione www.ioleggoperche.it

Tags

Condividi questo articolo