Seguici    
Accedi
 

ITALIA: 1943, LA CRISI POLITICO-MILITARE

Con l’ausilio di immagini di repertorio tratte dai cinegiornali dell’epoca, l’unità ricostruisce la tragica situazione che visse l’Italia durante l’ultimo anno di guerra e il parallelo e progressivo disfacimento del regime fascista.
A partire dalla battaglia di El Alamein, svoltasi tra l’ottobre e il novembre del 1942, le divisioni italo-tedesche subirono una serie di disastrose sconfitte. La campagna d’Africa costò all’Italia oltre un milione di vite umane. Intanto la popolazione civile era stremata dalla mancanza di cibo e dai bombardamenti che, da quando gli angloamericani avevano fatto di Lampedusa, Pantelleria e Linosa le loro basi aeree, si erano fatti incessanti. Anche gli scioperi degli operai di diversi stabilimenti italiani si fecero frequenti. Il dissenso verso il regime e la guerra era ormai palpabile. Sono gli anni in cui Radio Londra diventa una voce ascoltata dappertutto.
L’incontro di Feltre - avvenuto il 19 luglio del 1943, lo stesso giorno del bombardamento aereo sul quartiere romano di San Lorenzo - tra Hitler e Mussolini si rivelò fallimentare, poiché quest’ultimo non riuscì, com’era nelle sue intenzioni, a comunicare al führer l’impossibilità per l’Italia di continuare la guerra. Dopo Feltre divenne chiaro che per conseguire la pace bisognava eliminare il duce.
Il 24 luglio Mussolini convocò il Gran Consiglio del fascismo. Protagonista della riunione fu Dino Grandi e un ordine del giorno in cui si chiedeva il ritorno allo Statuto, ossia la fine della dittatura e il ripristino della monarchia costituzionale. Il duce ancora si illudeva di poter dominare la situazione con la sua autorità e il suo genio politico. In realtà il “voto di sfiducia” del Gran Consiglio facilitò il compito del re Vittorio Emanuele III, che, il giorno seguente, dopo un ultimo colloquio con Mussolini, ne dispose l’arresto e affidò al maresciallo Badoglio l’incarico di formare il nuovo governo.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo