Seguici    
Accedi
 

John Ruskin. L``apostolo esteta

John Ruskin (Londra 1819 – Coniston, Lancashire, 1900) fu artista, scienziato, poeta, filosofo e soprattutto importante critico d’arte del suo tempo.


Pittori moderni (1851) è l’opera attraverso la quale fece conoscere al grande pubblico il valore artistico del movimento pittorico pre-raffaellita e di pittori quali Dante Gabriel Rossetti e Joseph Turner, vicini per sensibilità percettiva naturalistica al gusto romantico per il gotico e alla ricerca dell’essenza estetica nelle origini della pittura.


Ruskin, di cui il filmato propone una breve biografia, studiò approfonditamente la società contemporanea, non senza aspre ed esplicite critiche alla civiltà industriale, determinando così l’avversità del mondo accademico ai suoi studi.


Ruskin individuò i rapporti tra la vita artistica, politica e culturale delle società e ne trattò in due opere fondamentali: Le sette lampade dell’architettura (1849) e Le pietre di Venezia (1853).

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo