Seguici    
Accedi
 

L` ITALIA DEL PRIMO DOPOGUERRA: DALLA MARCIA SU ROMA ALLA CAMERA DEI FASCI

Con preziose immagini d’epoca, l’unità audiovisiva ripercorre le tappe della lenta e graduale instaurazione del regime fascista in Italia.
Nelle elezioni del 1924 la lista fascista conquista la maggioranza assoluta in una situazione di palese violazione della libertà di voto. Il deputato socialista Giacomo Matteotti denuncia alla Camera le intimidazioni e i brogli elettorali e chiede di invalidare le votazioni, pagando il suo coraggio con la vita. Ė la fine del sistema parlamentare, parte dell’opposizione si ritira sull’Aventino e comincia per molti la lotta clandestina al fascismo. Le elezioni del 1929, regolate da una nuova legge che prevede una lista unica, si riducono ad una parata di regime.
Nel 1939 la Camera dei Deputati viene definitivamente soppressa e sostituita con la Camera dei Fasci e delle Corporazioni, non più elettiva, ma di nomina governativa.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo