Seguici    
Accedi
 

LA MEDICINA ALL`INIZIO DEL NOVECENTO

Il ciclo di unità audiovisive dal titolo comune Storia della scienza, tratte dal progetto di Rai Educational Pulsar, propone il racconto, in ordine cronologico, delle radicali trasformazioni introdotte dalla scienza e dalla tecnologia nel corso del Novecento.
Lo scopo è quello di offrire agli insegnanti un supporto didattico che, oltre a sintetizzare i concetti basilari, ponga l`accento su un aspetto spesso trascurato dai libri di testo: la dimensione storica e culturale che ha favorito il progresso scientifico.
In una intervista, Bernardino Fantini, professore di Storia della medicina all`Università di Ginevra, ricorda che l’umanità tra Ottocento e Novecento era flagellata dalle malattie infettive, sia banali che gravi. Tra le malattie mortali era diffusissima la tubercolosi, di cui recano testimonianza anche tante opere letterarie. Lo studio della microbiologia applicata all`uomo e l`introduzione di numerose tecniche di vaccinazione costituiscono alcuni dei progressi fondamentali compiuti nel XIX secolo.
Agli albori del Novecento nasce la chimica farmaceutica: l`industria produce, infatti, medicinali sintetizzati in laboratorio. Tra i primi farmaci messi sul mercato viene ricordato il salvarsan (usato contro la sifilide) e la celeberrima aspirina (acido acetilsalicilico).
L`unità si conclude con un accenno del professor Fantini allo sviluppo della chirurgia.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo