Seguici    
Accedi
 

La medicina di genere

La medicina di genere è legata a quell'aspetto culturale di relazioni sociali che si creano in base al sesso della persona. Parlare di medicina declinata al genere, significa anche andare oltre il/la singolo paziente e considerare il contorno sociale di riferimento e pensare a quanto l'importanza dei famigliari possa avere influenza sull'andamento della malattia, come ci illustra Fulvia Signani, Dirigente psicologa AUSL Ferrara.

E' la medicina che riesce ad attribuisce un peso specifico al fattore genere, e in questo sta la necessità di ricerche specifiche, e ne individua interferenze e correlazioni in ogni dettagliata fase dell’azione di cura e prevenzione. Applica quindi attenzioni, protocolli e prassi diverse a seconda delle necessità di ogni uomo o donna. 

Molti studi prendono in cosiderazione il peso di fare assistenza ad un malato, peso che tradizionalmente viene considerato di attribuzione alle donne, che sempre più spesso diventa anche un peso che portano uomini con una nuova consapevolezza che noi speriamo possa essere un traguardo di equiparazione tra uomini e donne in tutti i campi, ma soprattutto in questo della salute. 

L'obiettivo finale dovrebbe essere quella che Signani, nel suo libro "La salute su misura. Medicina di genere non è medicina delle donne" (2013) definisce medicina misura (personalizzata o individualizzata).

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo