Seguici    
Accedi
 

La morte di Benito Mussolini

 

La fine di Mussolini. Sulla morte di Mussolini esiste una versione ufficiale, secondo cui il duce fu ucciso a Giulino di Mezzegra, sul Lago di Como, non lontano dal luogo dove era stato catturato, da un plotone di partigiani comandato da un esponente comunista, il colonnello Valerio, al secolo Walter Audisio, per ordine dei capi del Clnai. Questa versione è stata spesso contestata e presenta in effetti non poche contraddizioni. Sono stati messi in dubbio l’identità degli esecutori, la legittimità dell’ordine; ed è stato ipotizzato un intervento dei servizi segreti inglesi.

La verità è che Mussolini fu ucciso dai partigiani perché era importante che fosse la Resistenza italiana ad assumersi l’onere dell’esecuzione; e perché, in caso di consegna agli alleati ci sarebbe stato un processo che avrebbe chiamato in causa responsabilità e complicità diffuse, in un momento in cui i governanti italiani tendevano a separare le responsabilità del paese da quelle del fascismo.

Questo processo probabilmente non lo volevano nemmeno gli inglesi, Churchill in particolare (a prescindere dall’esistenza o meno di un carteggio compromettente con Mussolini che nessuno ha mai trovato). Questa la sostanza. I dettagli della vicenda probabilmente non li conosceremo mai.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo