Seguici    
Accedi
 

La pedagogia è l’arte del fare

Philippe Meirieu è autore di numerosi libri tradotti in tutto il mondo. Ha insegnato in Francia in quasi tutti gli ordini di scuola, ha diretto l’Institut National de Recherche Pédagogique, ha guidato molte ricerche sulla scuola e ha partecipato all’elaborazione di importanti riforme scolastiche nel suo Paese. Ha anche operato assiduamente nella formazione iniziale e in servizio degli insegnanti. È’ stato vicepresidente della Regione Rhône-Alpes con delega per la formazione permanente e l’avviamento al lavoro. Oggi è professore emerito di Scienze dell’Educazione all’Università Lumière Lyon II.

L’intervista a Philippe Meirieu è stata realizzata nell’ambito di un convegno svolto a Roma il 10 ottobre dal titolo: ”Per una pedagogia scolastica” organizzato dall’Università Lumsa che ringraziamo.

Alcuni suoi libri sono stati tradotti in italiano: Pedagogia. Dai luoghi comuni ai concetti chiave (Aracne, 2018),  Fare la Scuola, fare scuola. Democrazia e pedagogia (Franco Angeli, 2015), I compiti a casa. Genitori, figli, insegnanti: a ciascuno il suo ruolo (Feltrinelli, 2013), Pedagogia. Il dovere di resistere (Edizioni del Rosone, 2013), Lettera agli adulti sui bambini di oggi (Junior, 2011), Frankenstein educatore (Junior. 2007).  Ha curato il volume collettaneo Il piacere di apprendere, Lisciani Scuola, 2016. Sul sito https://www.enricobottero.com (pagina “Philippe Meirieu”) sono liberamente disponibili articoli e saggi di Philippe Meirieu tradotti in italiano. Philippe Meirieu ha un sito ampio e documentato in lingua francese (http://www.meirieu.com).

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo