Seguici    
Accedi
 

LA TEORIA DEL BRODO PRIMORDIALE. STORIA DELLA SCIENZA

Il ciclo di unità audiovisive dal titolo comune Storia della scienza, tratte dalla serie di Rai Educational Pulsar, propone il racconto, in ordine cronologico, delle radicali trasformazioni introdotte dalla scienza e dalla tecnologia nel corso del Novecento. Un supporto didattico che, oltre a sintetizzare i concetti basilari, pone l’accento sulla dimensione storica e culturale che ha favorito il progresso scientifico.
L’unità, con l_%_ausilio di disegni, fotografie, reperti archeologici, immagini al computer, ricostruisce le tappe principali che portano, negli anni Venti, all’elaborazione della celebre ipotesi sull’origine della vita nota come "teoria del brodo primordiale".
Partendo dagli studi di Charles Darwin sull’evoluzione biologica della specie, è al russo Aleksandr Ivanovič Oparin che si deve la formulazione della teoria, mentre appartiene al biologo inglese Haldane la metafora del "brodo caldo diluito".
Risale al 1924 la scoperta, in Sud Africa, nei pressi di Johannesburg, dell’australopithecus africanus, "l’anello mancante tra le scimmie intermedie e i primi ominidi". Il filmato si conclude con la ricostruzione dei tratti somatici e delle abitudini di vita degli australopitechi.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo