Seguici    
Accedi
 

La XV edizione della Staffetta di Scrittura Creativa e di Legalità

 La XV edizione della Staffetta di Scrittura Creativa e di Legalità

La Staffetta di Scrittura Creativa e di Legalità, organizzato dalla Biennale delle Arti e delle scienze del Mediterraneo, ha l'obiettivo di mettere in relazione il tessuto connettivo del nostro futuro: le scuole. Un Istituto di Mazara del Vallo, per esempio, che si trova a comporre un racconto (che è metafora della vita) con una scuola di Domodossola, piuttosto che di Olbia, di Amatrice e di Roma.

Si tratta di un esercizio che collega il libro e la scrittura di un libro alle competenze chiave di cittadinanza che l’Europa ci richiede di considerare sempre di più nei processi della formazione scolastica. La quindicesima edizione della Staffetta di Scrittura, ha avuto inizio il 19 settembre a Gallarate in una scuola storica di quel contesto, per poi proseguire il 20 a Cogorno in provincia di La Spezia, il 21 a Torino, il 22 a Minturno in provincia di Latina e il 23 a Milazzo. In questi cinque appuntamenti evento assieme a tanti docenti e studenti è stato lanciato il tema della staffetta 2017/18 che è COME STAI? In omaggio alla figura di Don Milani a cinquant’anni dalla sua scomparsa. Il 10 ottobre giorno cento classi di cento comuni italiani hanno avviato la stesura del primo capitolo del proprio racconto che sarà proseguito (ogni racconto) da altri nove capitoli scritti da altrettante scuole italiane.

“Si tratta di un lavoro immane in cui sono coinvolti genitori, studenti, docenti, dirigenti scolastici, scrittori, editor, grafici, storyteller e ancora tante altre figure professionali che hanno scelto con Bimed di stare accanto alla scuola. Anche quest’anno siamo accompagnati in questo cammino da tante altre istituzioni come per esempio la Rivista Andersen che organizza un Premio ad hoc per la Staffetta, il Premio SCRI VI AMO e il Centro per il libro del MIBACT che cerchiamo di coadiuvare nella pregevole attività di disseminazione del valore della lettura. Il tutto si concluderà nei mesi di aprile, maggio e giugno con centinaia di iniziative pubbliche di presentazione dei racconti scritti a … Diecimilamani”. Così Andrea Iovino, Responsabile Scientifico del format e Presidente di Bimed, sancisce l’inizio di un’attività dalla grande mole quantitativa che è unica anche in Europa, infatti, la Comunità Europea destina al progetto un finanziamento ERASMUS+ volto alla strutturazione di un processo di disseminazione del format negli altri Paesi comunitari ritenendo la relazione con la Lingua Madre fondamentale per l’affermazione della Cittadinanza europea.

Tags

Condividi questo articolo