Seguici    
Accedi
 

Lady travellers - Freya Madaleine Stark

Una è stata la prima occidentale a raggiungere la leggendaria Valle degli Assassini, in Iran, alla ricerca della fortezza di Alamut. L’altra è la “fanciulla del West”, che in sella a un purosangue attraversa in solitudine l’oasi selvaggia delle Montagne Rocciose. Freya Madaleine Stark e Isabella Bird Sono le protagoniste di “Lady Travellers” che Rai Cultura propone sabato 4 febbraio dalle 21.10 su Rai Storia. Si comincia con Freya Madaleine Stark, nata a Parigi da padre inglese e madre italiana. Per il suo nono compleanno riceve una copia delle "Mille e una notte" e rimane affascinata dall'Oriente. A 13 anni resta vittima di un terribile incidente nella fabbrica di tappeti della sua famiglia e rischia di morire e rimane sfigurata. Ma questa terribile esperienza non intacca la sua voglia di vivere. Nel 1927, all’età di 36 anni s'imbarca per Beirut, dove perfeziona l’arabo e iniziano i suoi viaggi. Si stabilisce dapprima in Libano e poi a Baghdad, dove conosce l'ambasciatore britannico, e trascorre alcuni mesi in Siria con i Drusi, per conoscerne la cultura. Viaggia ininterrottamente per quasi 50 anni tra Afghanistan e Medio Oriente. La Stark, poi, elegge l’Italia a sua patria d’elezione, decidendo di vivere ad Asolo la maggior parte della sua vita, innamorata del paesaggio e dello stile di vita degli italiani. Ad Asolo muore, a cento anni. A raccontare la sua storia anche Bea Birkett, scrittrice e giornalista inglese, Anna Modugno, sua segretaria personale e la professoressa Federica Frediani, ricercatrice all’università della Svizzera Italiana.

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo