Seguici    
Accedi
 

Lavorare per se stessi: la crescita del lavoro autonomo

Una delle novità principali del nuovo mercato del lavoro è la crescita costante del lavoro autonomo rispetto a quello dipendente, come ci illustra Giuseppe Biazzo, AD di Orienta SpA e autore, con Filippo Di Nardo, del libro "Nove mosse per il futuro", edito da GueriniNext
Sono 5,5 milioni i lavoratori autonomi in Italia. Il 15% dei nostri occupati nella fascia di età tra i 15 e i 24 anni è imprenditore o lavoratore autonomo contro il 6,5% della media europea. In Europa la metà dei giovani europei aspira ad un lavoro autonomo. Una forte spinta in questi anni alla crescita del lavoro autonomo è stata data dalle nuove professioni con partita Iva e dalle start up soprattutto tecnologiche. Sempre di più la scelta di lavorare per se stessi rappresenta una concreta possibilità di sbocco per moltissimi giovani intraprendenti.


 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo