Seguici    
Accedi
 

Lavoretti. Così la sharing economy ci rende tutti più poveri

Quando parliamo di "Economia dei lavoretti" o gig economy, intendiamo quelle occupazioni intermediate da una piattaforma in cui un bene o un servizio viene venduto attraverso di essa. Questa modalità non solo comporta un arretramento nei diritti dei lavoratori, ma impoverisce tutta la società nel suo complesso. Questo perché le compagnie, generalmente multinazionali, secondo Riccardo Staglianò, inviato de La Repubblica e autore del libro "Lavoretti. Così la sharing economy ci rende tutti più poveri", (Einaudi 2018), agiscono eludendo il fisco. In Italia, rispetto a paesi come il Regno Unito, questa consapevolezza è molto più bassa, mentre sarebbe importante che crescesse per il bene della società stessa. 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo