Seguici    
Accedi
 

Le tre dicotomie della produttività italiana

La produttività può essere intesa anche al plurale, attraverso le tre dicotomie che caratterizzano questo tema, come cillustra Massimo Deandreis, Direttore SRM e Presidente GEI.

  1. Centro/Nord-Sud: c'è una forte differenza tra la produttività del centro-nord è quella del mezzogiorno che è sensibilmente più bassa, una differenza territoriale importante;
  2. Piccole/medie imprese: la produttività delle grandi imprese è migliore e più altea rispetto alle piccole e medie imprese;
  3. Settore manifattiuriero/servizi: le imprese manifatturiere  dal 2009 hanno avuto una crescita della produttività in linea con quella delle imprese manifatturiere europee, mentre i servizi sono rimasti stabili e piatti, se non in certi anni calanti. Questo ovviamente dipende anche dal fatto che le imprese manifatturiere esportano e quindi vivono un contesto molto più competitivo rispetto a quelle dei servizi che invece lavorano in un contesto nazionale e quindi  meno competitivo.

Le determinanti della crescita della produttività sono: il capitale umano, la tecnologia e la dimensione d'impresa. Il mezzogiorno, in tal senso, ne è la prova.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo