Seguici    
Accedi
 

LE VIE DELLE MIGRAZIONI. EDUCAZIONE INTERCULTURALE

Mentre le immagini di repertorio testimoniano alcuni momenti dei flussi migratori che si sono verificati in America nel primo Novecento e in Europa negli ultimi anni, la voce fuori campo traccia una sintesi delle tappe più significative della storia delle migrazioni. Si ricorda che nel mondo antico la fondazione di una nuova civiltà è legata quasi sempre a un flusso migratorio e che sono state proprio le migrazioni barbariche ad aver allungato la vita all`Impero romano.
Nel 1492, con la scoperta dell`America, nasce un nuovo, feroce, tipo di migrazione: il commercio degli schiavi. Altro momento cruciale delle grandi migrazioni è l`Ottocento: la crescita demografica europea e la crisi agraria spingono gli abitanti delle isole britanniche, soprattutto gli Irlandesi, a cercare fortuna nel nuovo mondo. Gli Stati Uniti, dove affluiranno milioni di emigranti europei, tra i quali moltissimi Italiani, divengono allora una potenza industriale. Dalla seconda guerra mondiale in poi continuano le migrazioni: cambieranno i protagonisti, i luoghi di esodo e quelli di destinazione.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo