Seguici    
Accedi
 

LEONARD BERNSTEIN VI SPIEGA LA MUSICA: LA FORMA SONATA - PARTE SECONDA

L’audiovisivo proposto in questa unità è tratto dalle lezioni televisive che il grande direttore e compositore americano Leonard Bernstein (Lawrence, Massachusetts 1918 - New York 1990) e la sua Filarmonica di New York tennero alla Carnegie Hall dal 1956 al 1966. Prodotti dalla CBS, in seguito acquistati e trasmessi dalle più importanti televisioni del mondo, i "Concerti per i giovani" sono passati alla storia per la chiarezza e la facilità di linguaggio con cui Bernstein ha illustrato ai ragazzi concetti e forme musicali.
Nel video Bernstein prosegue la spiegazione della "forma sonata", analizzando le tre parti che la compongono: l`esposizione, lo sviluppo, la ricapitolazione.
Questo equilibrio, che sta alla base della sonata, è arricchito dal contrasto creato dalla "tonalità" o "chiave", maggiore o minore. La tonica, ossia la prima nota della scala su cui è costruito il brano, è la "casa madre", punto di partenza e di arrivo di tutta la composizione.
Altrettanto importante è la dominante, quinta nota della scala utilizzata. Bernstein utilizza come esempio la Sonata in DO maggiore K 545 di Mozart.
La lezione si conclude con l`esecuzione della Sinfonia classica di Prokof`ev(1917), perfetto esempio di imitazione di una sinfonia classica del XVIII secolo.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo