Seguici    
Accedi
 

Leonard Bernstein vi spiega la musica: umorismo sul pentagramma. Prokof`ev e Mahler

Le lezioni televisive che il grande direttore e compositore americano Leonard Bernstein (Lawrence, Massachusetts 1918 - New York 1990) e la sua Filarmonica di New York tennero alla Carnegie Hall dal 1956 al 1966.

Prodotti dalla CBS, in seguito acquistati e trasmessi dalle più importanti televisioni del mondo, i "Concerti per i giovani" sono passati alla storia per la chiarezza e la facilità di linguaggio con cui Bernstein ha illustrato ai ragazzi concetti e forme musicali.

In questo video, secondo di una serie di quattro, Bernstein affronta il tema dell`umorismo in musica, parlando della satira e della parodia.
L`effetto comico è dato dall`esagerazione, ove lo scopo non è solamente quello di far ridere, ma anche di dire qualcosa di nuovo e stimolante. Per esempio, nella "Sinfonia Classica" (1917), Prokof`ev imita volutamente lo stile di Haydn, inserendo allusioni di modernità che la rendono "incongrua" e giocando con i suoni della gavotta (danza del XVIII secolo).
Ascoltiamo il primo e il terzo movimento di questa sinfonia. Ancora più incongruo, risulta il primo movimento della Sinfonia n.1 di Gustav Mahler, detta "Il Titano".
Qui il compositore utilizza il tema di un`allegra canzone popolare francese, Frère Jacques, e la trascrive in minore, ottenendo una sonorità triste e lugubre.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo