Seguici    
Accedi
 

LEONIDA REPACI: 1925-1943, L`AVVENTURA DI UN ANTIFASCISTA

Leonida Repaci (Palmi, Reggio Calabria 1898 - Pietrasanta 1985), scrittore, critico, organizzatore di cultura ed esponente politico, in questa unità ricorda la sua attività antifascista. Nel 1925 scontò sette mesi di carcere, mentre due suoi fratelli furono costretti alla latitanza. Poi, su consiglio di Gramsci, si trasferì a Milano, dove, da avvocato, difese alcuni anarchici, per essere successivamente aggredito da squadre fasciste.
Repaci ricorda inoltre "il silenzio allarmato" di Roma, il giorno dell`armistizio, e l`assalto alla caserma Rospigliosi che, il 9 settembre 1943, diede il via alla Resistenza romana.
L`intellettuale calabrese tira le somme della sua esistenza, sullo sfondo dei grandi eventi del Novecento.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo