Seguici    
Accedi
 

Massimo Cacciari. Teologia e politica

Il filosofo Massimo Cacciari, intervistato al Festival della saggistica Passaggi di Fano, parla del rapporto tra teologia e politica, affermando che i tre quarti dei nostri concetti politici siano secolarizzazioni di idee teologiche.
Anche l’idea di rappresentanza ha una chiara derivazione teologica, è un concetto proprio dell’Europa cristiana: la mia auctoritas in terra è rappresentante di un vero potere che mi sovrasta, ogni potere terreno non è né autonomo né assoluto. Ogni re regna per Dio.
La funzione del potere politico come contenimento delle nostre passioni, della parte cattiva della nostra anima, quella che ci sottomette agli istinti, altro non è che la figura paolina del katechon, che per Paolo è l’ultima resistenza al trionfo dell’Anticristo. Le due città di Agostino simboleggiano la l’idea della nostra città originariamente divisa, plurale nella sua essenza, che sarà sempre il luogo dove, fino alla fine dei tempi, si svolgerà la lotta tra coloro che amano se stessi fino a disprezzare Dio e coloro cha amano Dio fino al disprezzo di se stessi.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo