Seguici    
Accedi
 

MINUETTO E RONDÒ: DIFFERENZE

L’esecuzione del terzo e del quarto movimento della Serenata op. 525, Eine kleine Nachtmusik, di Wolfgang Amadeus Mozart (Salisburgo 1756 - Vienna 1791) serve al direttore d’orchestra Raffaele Napoli per illustrare le caratteristiche peculiari del minuetto e del rondò.
Entrambe queste forme musicali, le quali fondano il loro assetto ritmico sulle omonime danze, sono state usate da molti compositori classici del diciottesimo e diciannovesimo secolo come parti delle loro sinfonie. Il minuetto ha la caratteristica forma ritmica del metro triplo moderato, ovvero non molto veloce, mentre la peculiarità del rondò è il tema ricorrente nelle parti secondarie e conclusive del discorso musicale.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo