Seguici    
Accedi
 

Miriam Toews: in comunità

Un complicato atto d’amore è il terzo romanzo scritto dalla canadese Miriam Toews. Pubblicato da Adelphi, esce ora da Marcos y Marcos, sempre nella traduzione di Monica Preschi. Racconta di Nomi, sedici anni, che vive con il padre in un villaggio mennonita, meta di turisti curiosi di uno stile di vita arcaico e isolato. La sorella e la madre sono sparite nel nulla, lo zio incombe con i suoi sermoni. Tra desiderio di fuga e fedeltà agli affetti familiari, la storia di una formazione diversa da tutte le altre.

 

 

Abbiamo incontrato Miriam Toews al Salone internazionale di Torino e abbiamo parlato con lei degli effetti liberatori della letteratura.

 

 

Miriam Toews nasce a Steinbach in Canada, nel 1964, in una comunità mennonita di stampo patriarcale. A diciotto anni è già a Montréal. Il regista Carlos Reygadas la vuole come protagonista di Luz silenciosa. Un tipo a posto, il secondo romanzo, è pieno di tenerezza e comicità; Un complicato atto d’amore, best seller in Canada, viene tradotto in quattordici lingue. In fuga con la zia si aggiudica il Rogers Writers’ Trust Fiction Prize; Mi chiamo Irma Voth evoca la sua esperienza sul set di Luz silenciosa; I miei piccoli dispiaceri è già un caso letterario.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo