Seguici    
Accedi
 

Mobilità, tecnologia e cultura. Le città d`arte a portata di "app". Si parte da Napoli

Se tecnologia e archeologia marciano a braccetto, ci guadagnano i turisti, liberi di muoversi con facilità e di gustare il patrimonio culturale del luogo che visitano. Ne è dimostrazione concreta l’app sviluppata dal progetto “Città d’arte”, che vede il coinvolgimento attivo dell’Università Federico II di Napoli.  

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo