Seguici    
Accedi
 

MUSICA: USI ARBITRARI E MANIPOLAZIONI. L`ASCOLTO DISATTENTO

Il compositore Vittorio Gelmetti (Milano, 1926 – Firenze, 1992) affronta il tema della conoscenza della musica in rapporto alla sua diffusione.
L’ascolto indiscriminato, favorito dai mezzi di comunicazione di massa, non arricchisce il bagaglio di conoscenze, favorendo una cultura musicale omogenea ed estesa, ma non in senso qualitativo, bensì quantitativo.
Il flusso continuo di diffusione musicale, sostiene un ascolto acritico, disattento, ed è veicolo di pregiudizi che ostacolano la comprensione stessa.
In questa maniera, sfuggono gli usi arbitrari e le distorsioni di senso e di segno della musica, che incontriamo abitualmente.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo