Seguici    
Accedi
 

NAPOLI: ITINERARIO ARTISTICO

L’audiovisivo è un invito a vistare i luoghi più belli e storicamente più densi di Napoli.
Il viaggio inizia da Piazza del Plebiscito che, concepita durante l’epoca napoleonica, è tra le piazze più panoramiche d’Italia, dove si erge, tra l’altro, la possente Torre Civica, segnata in tre piani dai tre ordini: dorico, ionico e corinzio.
Palazzo Reale, realizzato dall’architetto romano Domenico Fontana (Melide, 1543 – Napoli, 1607), è criticato da molti per la sua architettura monotona e ripetitiva, nonostante la posizione spettacolare sullo splendido Golfo di Napoli. Re Umberto, per esaltare maggiormente l’edificio volle far costruire otto statue raffiguranti i più importanti sovrani delle dinastie che regnarono su Napoli.
In rassegna anche la Galleria Umberto I, progettata e realizzata da Emanuele Rocco (Napoli, 1813 – 1893) durante il difficile periodo dell’epidemia di colera del 1884. La classe politica del tempo, infatti, per far fronte al grave problema dell’espansione del morbo fu costretta ad intraprendere un piano di rinnovamento urbanistico; la Galleria è proprio il simbolo del coronamento dell’opera di risanamento della città.
Nell’unità sono ricordate anche Piazza Trieste e Trento (oggi Piazza San Ferdinando), Via Roma (oggi Via Toledo), Corso Napoleone e Palazzo dello Spagnolo, reso molto interessante dalla sua architettura rococò.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo