Seguici    
Accedi
 

NAZISMO: I PROCESSI DEI MAGISTRATI E FUNZIONARI COMPROMESSI. IN GERMANIA DOPO LA GUERRA

Nel 1955 la Repubblica federale tedesca ottiene il riconoscimento della sovranità. La giustizia tedesca attraversa una crisi profonda che va di pari passo con il travaglio politico e sociale che investe il paese: nei tribunali le condanne si sono fermate, la Germania vuole dimenticare. Grazie alla solerte opera dell`allora ministro federale della giustizia, sospetti, accuse e condanne non risparmiano alti funzionari dello Stato e le stesse persone incaricate di giudicare crimini altrui. E` solo nel 1968 che il silenzio sul massacro degli ebrei si rompe di nuovo, la Germania torna a giudicare il nazismo.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo