Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Niels Bohr: il contributo alla teoria quantistica. Ricordi di Bohr e Einstein

John Archibald Wheeler (Jacksonville, 1911 – Hightstown, 2008), fisico statunitense, in una intervistsa dell'Enciclopedia Multimediale delle Scienze Filosofiche realizzata nel 1991 quando era professore emerito dell'Università di Princeton, parla del contributo di Niels Bohr (Copenaghen 1885 - 1962) alla formulazione della teoria quantistica e in particolare del principio di complementarità: vi sono aspetti della realtà atomica che non possono essere osservati contemporaneamente, l'osservazione dell’uno preclude quella dell’altro.
Se si studia per esempio la posizione di un elettrone nella sua orbita, non si può, durante lo stesso esperimento, misurarne la velocità o studiarne un altro aspetto, come il salto energetico che lo sposta da un'orbita all'altra.
Wheeler ricorda inoltre il contributo dato da Bohr allo studio del nucleo atomico e alla fissione dell'uranio.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo