Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Olimpiadi di italiano: il 6 aprile la Finale

 Olimpiadi di italiano: il 6 aprile la Finale
scarica il pdf dell'articolo scarica il pdf

Al via la settima edizione delle Olimpiadi di italiano, l’ormai tradizionale competizione organizzata dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per la valutazione del sistema nazionale di istruzione. Le Olimpiadi vogliono rafforzare nelle scuole lo studio della lingua italiana e sollecitare gli studenti a migliorare la padronanza della propria lingua.

Lo scorso anno gli studenti che hanno partecipato a tutte le selezioni sono stati quasi 44mila. Le Olimpiadi di italiano sono gare individuali di lingua italiana, rivolte a tutti gli alunni degli istituti secondari di secondo grado (statali e paritari). Quattro le categorie previste: Junior, Senior, Junior-E (esteri) e Senior-E (esteri). Sono distinte in base al livello scolastico dei partecipanti e al contesto d’uso della lingua italiana.

La finale italiana si svolgerà a Torino il 6 aprile 2017, nell’ambito della più ampia iniziativa delle “Giornate della lingua” che il Ministero dell’Istruzione organizza per celebrare gli anniversari della lingua e della letteratura italiana e per approfondire temi di particolare attualità. Potranno accedervi gli studenti che avranno superato tutte le varie fasi di selezione, da quella di istituto a quella provinciale, a quella regionale.

Le Olimpiadi di Italiano sono promosse con la collaborazione del Comune di Firenze, il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (Maeci), gli Uffici Scolastici Regionali, l’Accademia della Crusca, l’Associazione per la Storia della Lingua Italiana (Asli), l’Associazione degli Italianisti (Adi).

La RAI svolge il ruolo di Main Media Partner dell'iniziativa e la copertura mediatica verrà declinata come Media Partner da RADIO3, RAI Cultura e RAI Italia. 

Finalità

L’iniziativa, che nelle precedenti edizioni ha visto una crescente partecipazione da parte delle scuole, si propone di: incentivare lo studio e l’insegnamento della lingua italiana, elemento essenziale per la formazione culturale e per l’acquisizione di conoscenze e competenze; sollecitare in tutti gli studenti l'interesse e la motivazione a migliorare la padronanza dell’italiano; promuovere e valorizzare il merito nell’ambito delle competenze nella lingua nazionale.
L’attenzione rivolta all’apprendimento dell’italiano e alla sua centralità nei processi di formazione nasce dalla consapevolezza che l’innalzamento delle competenze linguistiche è un’urgenza e nello stesso tempo una risorsa primaria per la comunità nazionale e per i singoli individui. La padronanza dell'italiano è un bene irrinunciabile per lo sviluppo culturale, sociale ed economico della nostra collettività. Un sicuro possesso della lingua e della sua ricchezza è, inoltre, un prezioso bene personale, un patrimonio che attiene ai diritti di cittadinanza e uno strumento essenziale per lo studio delle altre discipline.

Le scuole che intendono far partecipare alle Olimpiadi le proprie allieve e i propri allievi individuano tra i docenti un Referente d’istituto che, a partire dal 21 novembre 2016 ed entro il 28 gennaio 2017, iscrive sul sito www.olimpiadi-italiano.it la propria scuola e comunica l’avvenuta iscrizione al Referente regionale. (In alto a destra pfd del regolamento)

Tags

Condividi questo articolo