Seguici    
Accedi
 

OSSIGENO E AZOTO: REAZIONI CHIMICHE. LE MATERIE PRIME

Questa serie di unità audiovisive realizzate da Rai Educational in coproduzione con l’UER (Unione Europea di Radiotelevisione), affronta i grandi argomenti delle scienze fisiche, chimiche, biologiche e naturali con un linguaggio rigoroso e nello stesso tempo divulgativo.
L’unità è dedicata allo studio delle reazioni chimiche dei due gas che formano la gran parte dell’atmosfera terrestre: l’ossigeno e l’azoto. L’ossigeno, oltre a rendere possibile la vita, è anche un elemento molto reattivo. Nel filmato viene illustrato, attraverso degli esperimenti, come l’ossigeno reagisce con metalloidi o non metalli, come lo zolfo e il fosforo rosso, e con metalli, come il sodio e il magnesio. Le immagini mostrano, per esempio, come lo zolfo, riscaldato e immerso nell’ossigeno, brucia formando biossido di zolfo e come il sodio, che è un metallo molto reattivo, riscaldato e a contatto con l’ossigeno, produce ossido di sodio. Ma l’ossigeno costituisce solo per un quinto l’atmosfera della Terra; è l’azoto ad occuparne quasi tutto il resto. L’audiovisivo spiega che questo gas, che al contrario dell’ossigeno è quasi del tutto non reattivo, diventa liquido ad una temperatura molto bassa; in questo stato può essere usato per gelare rapidamente gli oggetti e su piccola scala per liquefare l’aria.
Un esperimento finale mostra che l’azoto e l’ossigeno possono essere separati dall’aria, perché hanno punti di ebollizione diversi: riscaldando l’aria liquida in una provetta, evapora prima l’azoto e poi l’ossigeno.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo