Seguici    
Accedi
 

Per la prima volta in Italia, a Bolzano, il Convegno europeo di Scienze dell`Educazione ECER

 Per la prima volta in Italia, a Bolzano, il Convegno europeo di Scienze dell`Educazione ECER

 

2.900 partecipanti, provenienti da 80 paesi del mondo, si sono dati appuntamento a Bolzano, dal 3 al 7 settembre scorso, per il convegno europeo di Scienze dell’Educazione ECER, organizzato dall’Associazione dei pedagogisti europei EERA, quest’anno per la prima volta in una città italiana. Tema degli incontri: “Inclusione ed esclusione, risorse per la ricerca educativa?”

“In base alle mie conoscenze, è la prima volta che la tematica della conferenza aderisce ai cambiamenti educativi di una società, come è avvenuto quest’anno” – ha sottolineato, nel suo discorso di apertura dei lavori, il professor Edwin Keiner, organizzatore del convegno per conto della Libera Università di Bolzano.

Il riferimento all’attualità è immediato: “Il titolo, Inclusion and Exclusion, Resources for Educational Research? - ha aggiunto Keiner - ricorda gli argomenti delle migrazioni, dei rifugiati, dell’identità in movimento in un momento in cui l’Europa sembra essere in procinto di ricostituirsi come fortezza”.

L’importanza di utilizzare approcci interculturali all’educazione per promuovere il dialogo e lo scambio culturale tra nativi e stranieri è stato sottolineato anche dall’intervento del professor Marco Catarci, docente di Pedagogia all’Università di Roma Tre: “Le varie forme di diversità - culturale, di genere, di classe sociale - possono diventare un importante punto di riferimento nei processi educativi, offrendo un’opportunità per tutti”. Ed è proprio un approccio interculturale che garantisce alle scienze educative di tenersi lontane da fenomeni come l’emarginazione e l’esclusione.

ECER 2018 si è concluso venerdì 7 settembre con l’annuncio del tema della conferenza 2019 che si terrà ad Amburgo.

Per conoscere tutti gli interventi degli esperti ospiti del Convegno: https://eera-ecer.de/ecer-2018-bolzano/

Tags

Condividi questo articolo