Seguici    
Accedi
 

PERCORSI PER LA SCOLARIZZAZIONE DEI NOMADI. EDUCAZIONE INTERCULTURALE

La voce fuori campo, mentre scorrono immagini di alcuni campi nomadi, sottolinea come lo stile di vita degli zingari sia caratterizzato dall`itineranza, che, necessariamente, comporta delle difficoltà per la scolarizzazione dei bambini, costretti spessissimo a cambiare scuole, insegnanti, e privati della possibilità di seguire con continuità i corsi.
Nel maggio del 1989 il Consiglio dei Ministri dell`Istruzione si è occupato del caso zingari e viaggianti, promuovendo, nell`ottica della cooperazione internazionale, dei programmi di istruzione. Tra i paesi che hanno aderito ricordiamo: Spagna, Regno Unito, Francia, Italia. Ognuno ha adottato un modello di istruzione diversa: se, ad esempio, la Francia ha optato per l`educazione a distanza, l`Italia, come illustrano le immagini del filmato, ha scelto la formula della scolarizzazione in alternanza, che prevede l`istruzione sia in presenza che a distanza. L`uso di materiale strutturato e la cooperazione tra insegnanti, alunni e genitori stanno alla base di questo percorso interculturale della scuola primaria.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo