Seguici    
Accedi
 

PIERRE-JACQUES-ÉTIENNE DE CAMBRONNE: MERDE! TUTTI I MOTTI

Una sequenza di disegni illustra il racconto dell’ultima battaglia di Napoleone Bonaparte.
L’imperatore, tornato dall’esilio dell’Elba, si trova contro una grande coalizione europea e ricostituisce un esercito intorno alla vecchia guardia.
Il 18 giugno 1815, a Waterloo, in Belgio, decide di attaccare per primo per battere le armate anglo-olandesi prima dell’arrivo di quelle prussiane. L’artiglieria francese apre il fuoco con qualche ora di ritardo sui piani, a causa del terreno ancora fangoso per la pioggia. Le cariche della cavalleria si infrangono contro la resistenza dei quadrati inglesi, nel frattempo entra in campo l’armata prussiana, mentre un terzo dell’esercito francese è isolato. Il fianco destro e le spalle dell’armata imperiale sono sommersi dall’irruzione prussiana. Dopo l’ultimo disperato attacco l’esercito francese è distrutto e la battaglia è perduta. Quando gli inglesi gli intimano la resa, Cambronne, comandante della guardia, resosi conto della disfatta, risponde soltanto: "Merde!"

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo