Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Premio Elsa Morante Ragazzi 2017

 Premio Elsa Morante Ragazzi 2017

Morante Ragazzi: Peirce dedica il suo premio alle vittime di Manchester - Floris supervincitore

La giuria popolare degli oltre mille studenti del Morante Ragazzi 2017 ha decretato Giovanni Floris super-vincitore del Premio che si è tenuto all’Auditorium della Rai di Napoli. Floris con "Quella notte sono io” (Rizzoli) ha battuto gli altri due vincitori scelti dalla giuria tecnica guidata da Dacia Maraini con il 42 % dei voti. Simona Dolce con il suo "La mia vita all'ombra del mare" (Raffaello) si è aggiudicata il 34 % delle preferenze; mentre Philip Schultz, insieme alla curatrice e traduttrice del libro Paola Splendore, ha raggiunto il 24 % con "La mia dislessia, ricordi di un premio Pulitzer che non sapeva né leggere né scrivere" (Donzelli.)

Sono stati anche consegnati quattro premi speciali: Premio Morante Ragazzi "Il mondo salvato dai ragazzini" al docu-film Almeno credo” di Gualtiero Peirce prodotto da Beppe Attene.
Durante la consegna del premio, Pierce, affiancato dai ragazzini protagonisti del film e dall’Imam di Roma Sami Salem ha voluto dedicare il riconoscimento alle vittime di Manchester.

Il Premio Morante Ragazzi Contro le mafie è andato al libro di raccolta di articoli di Giancarlo SianiFatti di Camorra. Dagli scritti giornalistici”, (Edizioni Iod). Dopo la consegna del riconoscimento a Paolo Siani, presidente della Fondazione Polis e fratello di Giancarlo, il cantautore Nando Misuraca ha dedicato a Giancarlo Siani la canzone “Mehari verde”. Il Premio Morante Ragazzi - Nisida "Roberto Dinacci", in collaborazione col carcere minorile di Nisida, è stato consegnato a Salvatore Esposito, il noto interprete di Genny Savastano nella serie tv Gomorra, e al suo “Non volevo diventare un boss” (Rizzoli). Il Premio speciale “Amici del Premio Elsa Morante” del Comitato diretto da Norberto Salza ad Anton Emilio Krogh con “Come me non c’è nessuno. Diario di un sogno” (Mursia editore.)

A fare gli onori di casa il direttore del Centro di Produzione Rai di Napoli Francesco Pinto che ha espresso il desiderio che l’Auditorium della Rai diventi in maniera permanente la casa del Premio Morante. Della giuria composta anche da Silvia Calandrelli, Francesco Cevasco, Roberto Faenza, David Morante, Maurizio Costanzo, Monica Maggioni, Gianna Nannini, erano presenti, oltre a Dacia Maraini, Tjuna Notarbartolo, direttore della manifestazione, Paolo Ruffini, Vincenzo Colimoro, Teresa Triscari, e circa 700 studenti della giuria popolare.

Il Premio Elsa Morante è stato organizzato dall’Associazione omonima con il coordinamento di Iki Notarbartolo e la direzione della comunicazione di Gilda Notarbartolo.

Il Premio ha avuto il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli rappresentato da Nino Daniele e della Sezione Turismo e Cultura dell’Unione Industriali di Napoli e Provincia rappresentata dal Presidente Antonio Parlati.

Tags

Condividi questo articolo