Seguici    
Accedi
 

REGNO BORBONICO: IL RAPPORTO TRA I CITTADINI E LO STATO

Luigi Parola intervista Nicola Tranfaglia, docente di storia contemporanea presso l`Università di Torino, sul rapporto tra Stato e cittadini nel Regno borbonico.
Le contraddizioni e le anomalie proprie di tale rapporto, fatto di clientelismo, familismo, sostanziale disuguaglianza di fronte alla legge, che hanno reso il Regno borbonico uno stato per molti versi feudale, lontano dalla modernizzazione, si sono protratte nel tempo, segnando la realtà del Mezzogiorno in età liberale, fascista e repubblicana.
L`unità propone inoltre un interessante brano tratto dalla relazione finale dell`inchiesta parlamentare, relativa agli anni 1875-1876, sulle condizioni sociali ed economiche della Sicilia.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo