Seguici    
Accedi
 

Roberto Esposito: la convivenza in Europa

Roberto Esposito, ordinario di Filosofia Teoretica presso la Scuola Normale Superiore di Pisa, intervistato al Festival della Filosofia di Modena del 2016, parla di convivenza.

Gli  uomini, afferma Esposito, convivono da sempre e si può dire che anche il fenomeno dell’immigrazione, che sembra molto recente, in realtà dura quanto la stessa specie umana, che dallle sue origini si è sempre mischiata. La convivenza è dunque una caratteristica fondamentale dell’umanità e se da una parte produce innovazione e cambiamento, dall’altra contiene anche dei rischi, delle potenzialità di conflitto.  La storia è sempre stata storia di convivenza, in particolare l’Europa  è stata sempre un coacervo di nazioni che hanno convissuto non sempre pacificamente.
Oggi la convivenza all’interno dell’Europa è diventata particolarmente problematica tanto che alcuni paesi vogliono alzare muri, mentre serve invece uno sforzo per ridurre le forti disuguaglianze esistenti e per realizzare accanto all’unione economica europea una unione politica, per costruire dei punti di riferimento comuni a tutti i paesi e ai popoli europei, creando un popolo europeo.  

 

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo