Seguici    
Accedi
 

Scelte di classe. Leggere in Circolo: ecco i vincitori

 Scelte di classe. Leggere in Circolo: ecco i vincitori

Si è tenuta all'Auditorium Parco della Musica di Roma il 23 maggio, alla presenza di più di mille alunni delle scuole romane, la premiazione per la seconda edizione di Scelte di classe. Leggere in Circolo, un progetto di educazione alla lettura promosso da Roma Capitale - Assessorato alla Crescita Culturale e organizzato da Biblioteche di Roma e Centro per il Libro e la Lettura (MIBAC) in collaborazione con PlayTown Roma.

2.400 alunni dai 3 ai 16 anni provenienti da 120 classi delle scuole di Roma hanno sancito i vincitori e le vincitrici della seconda edizione del Premio Scelte di Classe: Un po' più lontano di Anais Vaugelade (Babalibri), Amos e Boris di William Steigl (Rizzoli), Katizti di Katarina Taikon (Iperborea), L'anno in cui imparai a raccontare storie di Lauren Walk (Salani) e Un viaggio chiamato casa di Alan Stratton (Mondadori).

I vincitori sono stati scelti in una rosa di 25 candidati tramite un comitato di qualità formato da insegnanti, bibliotecari, librai ed educatori. Divisi in 5 fasce di età specifiche, sono stati sottoposti a un accurato studio in classe durante l'anno scolastico attraverso laboratori e incontri con gli editori. Il catalogo che contiene i finalisti, curato da Hamelin e pubblicato in collaborazione con AIB (Associazione Italiana Biblioteche) viene distribuito gratuitamente in tutta Italia come valido strumento per orientarsi nelle letture per ragazzi. Sono già molteplici le richieste giunte; chi volesse richiederlo può scrivere all'ufficio Promozione della Lettura delle Biblioteche di Roma (s.cives@bibliotechediroma.it). Il progetto si completa con il corso di formazione per insegnanti e bibliotecari e operatori di settore “Educare alla lettura. Scelte di classe”: un vero corso di formazione riconosciuto e promosso dal Centro per il Libro e la Lettura del MIBAC.

"Spesso i premi letterari vivono soprattutto sulle personalita' dei giurati-  ha detto il presidente di Biblioteche di Roma, Paolo Fallai- Questo progetto, invece, vive della professionalità del nostro comitato di selezione, ma mette al centro di ogni iniziativa proprio i ragazzi. Sono loro a fare le scelte definitive e a scegliere i libri vincitori perchè saranno quelli che li avranno convinti, emozionati, coinvolti." E rivolgendosi al pubblico dei giovani lettori: “Se qualche adulto vi dice che leggere semplicemente è bello, non vi fidate. É una cosa faticosa che richiede attenzione, come un'amicizia. E in questo sono fondamentali i docenti: voi avete una famiglia affettiva che sono i vostri genitori, ma anche una famiglia culturale nelle scuole e nelle biblioteche”.

Il vice sindaco di Roma, Luca Bergamo, ha rivelato di leggere ancora i libri per ragazzi: "Consiglio a tutti di farlo perchè non perdere la prospettiva di essere bambini è la condizione ottimale per essere degli esseri umani decenti nella vita. Leggere libri per ragazzi aiuta a conservare la dimensione che ci permette di immedesimarci negli altri e quindi aiutarci ad essere persone migliori”.
Assunta di Febo, del Centro per il Libro e la Lettura: “In Italia si legge poco. Il nostro compito è quello di fare nascere un'amicizia, quella dei ragazzi coi libri. La lettura è un'amicizia che nasce, anche con fatica, ma anche con soddisfazione quando si incontrano libri come quelli selezionati in questo premio. Il nostro intento è che il libro da amico diventi un compagno che ci affianchi lungo tutta la vita”. 

Scelte di Classe si sviluppa lungo tutto l'anno scolastico: alla Fiera Più Libri Più Liberi (dicembre 2018) il Comitato ha presentato agli insegnanti i libri selezionati; successivamente i testi sono stati affidati agli alunni in tre laboratori a scuola e in biblioteca, a cui è seguita la pubblicazione del Catalogo con le Scelte di Classe in aprile (presentato a Bologna Children's Book Fair). Giovedì 23 maggio all'Auditorium di Roma si è tenuta la cerimonia finale con la proclamazione dei 5 vincitori, uno per ciascuna fascia di età coinvolta, alla presenza di tutti i 120 circoli di classe (le classi-giuria), del Comitato di selezione, degli editori e degli autori.

Scelte di classe. Leggere in circolo si avvale anche delle partnership di AIB (Associazione Nazionale Biblioteche) e SIAE.

Tags

Condividi questo articolo