Seguici    
Accedi
 

Sergio Sorrentino. Il dialogo tra credenti e atei

Sergio Sorrentino parla del dialogo tra atei e credenti, prendendo spunto dalle conversazioni tra Papa Francesco ed Eugenio Scalfari. La religione, secondo Sorrentino, è una componente essenziale della nostra cultura e la sua esclusione dal novero degli oggetti della conoscenza va contro l’esperienza quotidiana della maggioranza degli uomini, oltre ad essere sintomo di un fondamentalismo della ragione, che va ripudiato alla pari di ogni altro fondamentalismo.

Sergio Sorrentino è professore di Filosofia della Religione e di Filosofia morale all’Università di Salerno. Autore di numerosi saggi e articoli, è studioso del pensiero filosofico e religioso nella cultura europea moderna e contemporanea. È noto in particolare per i suoi studi su Friedrich Schleiermacher, di cui tra l’altro ha tradotto l’opera più celebre (Der Christliche Glaube, 1830-1831). Collabora con varie riviste nazionali e internazionali, ed è membro referee della DAW (Deutsche Akademie der Wissenschaften). Di recente è uscito per l’editore Mimesis il libro Oltre la ragione strumentale (Milano 2015).

 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo