Seguici    
Accedi
 

Sette chilometri di meraviglie: i Musei Vaticani

Sei milioni di visitatori all' anno, una media di 22.000 al giorno , 7 chilometri di collezioni d'arte. Sono solo alcuni dei numeri che illustrano l' importanza e la grandezza dei Musei Vaticani, tra i più visitati al mondo. Si chiamano al plurale perchè sono un complesso, che ospita quasi 14 diversi musei, che si sono andati costituendo nel corso dei secoli, a partire dal 1506, quando papa Giulio II decide di creare la prima collezione stabile, all' interno del Vaticano, delle più belle opere classiche greche e romane antiche che si trovavano a Roma. Da allora i Vaticani non hanno fatto altro  che ampliarsi fino a creare il mirabile insieme che oggi possiamo ammirare.

Non è però facile orientarsi in un complesso museale che rischia di disorientare il visitatore e soprattutto di fargli trascurare alcune delle parti meno frequentate ma non per questo meno importanti. Rai Arte allora ha voluto sentire Barbara Jatta, che i Musei Vaticani dirige, per farsene raccontare la storia e consigliare alcuni "tesori", come ad esempio il Museo Etrusco, che vengono spesso ingiustamente ignorati.  

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo