Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

Si Parte! - Destinazione Marie Curie

La quinta è dedicata al Marie Courie, programma di mobilità che consente ai ricercatori d’Europa di studiare all’estero. Le azioni Marie Curie facilitano ai ricercatori l'accesso alla formazione al di fuori del proprio paese garantendo competitività e attrattiva della ricerca europea. Facilitare ai ricercatori l'accesso alla formazione al di fuori del proprio paese è essenziale per mantenere la competitività e l'attrattiva della ricerca europea. Inoltre, come mi ha spiegato Giuditta Carabella delle Relazioni Internazionali della Sapienza, incoraggiare la cooperazione mediante programmi di mobilità offre ai ricercatori una larghezza di vedute e di esperienze che rende migliori gli scienziati e, quindi, migliora la scienza. Se sei un ricercatore, esiste sicuramente un'azione Marie Curie adatta al tuo caso. I fattori chiave che determinano l'ammissibilità sono l'esperienza di ricerca e l'eccellenza, non l'età. Le azioni riguardano tutti i livelli, dai ricercatori all’inizio di carriera a quelli di livello internazionale con competenza ed esperienza scientifica consolidata. Alice Lizza presenta l’esperienza di Gaetano D’Amato.

Commenta

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo