Seguici    
Accedi

Effettua il LOGIN

Hai dimenticato la password?
REGISTRATI ADESSO!

oppure accedi tramite...

 

Speciale Pinocchio: parla Rossana Dedola

“Il finale di Pinocchio non chiude ma apre.”

Accanto all`intervista della psicanalista Rossana Dedola, la puntata dello Speciale Pinocchio vede il contributo di Alessandro Zaccuri (critico letterario) e Ascanio Celestini (attore).
Riportiamo qui di seguito alcuni passaggi dell`intervista a Rossana Dedola.

“Pinocchio muore sulla quercia grande. Dopo il quindicesimo capitolo Collodi aveva deciso di scrivere la parola ‘fine’ e quindi aveva decretato la morte di Pinocchio. La leggenda, forse costruita ad arte, racconta che le troppe lettere arrivate alla redazione del giornale per i bambini costrinsero l’autore a riprendere la penna e a continuare la storia di Pinocchio, che quindi, dalla prima redazione “Storia di un burattino”, diventò “Le avventure di Pinocchio”. [...] Sulla quercia grande Pinocchio muore e rinasce. [...] Da quel momento in poi tutto il romanzo cambia tono perché tutto viene vissuto sotto gli occhi della fata. [...] A mio parere, nel momento in cui la fata libera Pinocchio dalla sospensione, [...] cominciano le vere avventure di Pinocchio.”

“È molto importante la figura della fata turchina perché fa vedere che nella vita è possibile il cambiamento: è possibile cambiare forma ed è possibile crescere. Tanto che Pinocchio le chiede di insegnargli come si fa a crescere. [...] La fatina lo accoglie, lo riconosce. Gli dice una cosa molto importante, cioè che lui non deve seguire la strada giusta, ma che deve seguire la vera strada. Quindi non gli dice che deve seguire dei precetti, ma gli dice che deve cercare di incontrare se stesso, la sua vera identità [...]. Questa è la funzione della fata turchina.”

"Il finale di Pinocchio vede il bambino per bene e accanto il burattino inerte. [...] È interessante il finale di Pinocchio, che in realtà non finisce. Non molti si sono resi conti che non c’è il punto fermo, ma Pinocchio è sospeso sui tre puntini di sospensione. Il che significa che la storia continua, non è finita lì. In effetti, poi sappiamo che tanti hanno tentato di ridar vita a Pinocchio, di creare nuove situazioni in cui Pinocchio viene coinvolto anche dopo la fine delle Avventure. È un finale che non chiude ma apre. Il grande miracolo è quello di diventare esseri umani non di restare burattini per sempre. [...] Diventare bambino è l’inizio della vera vita."

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo