Seguici    
Accedi
 

SPIRITUAL

Il filmato, tratto dal programma Tortuga, del 1993 ricostruisce la storia dello spiritual, antico canto degli schiavi d`America, nato dall`assimilazione e dalla trasformazione da parte degli schiavi negri, delle piantagioni del sud degli Stati Uniti d’America, degli inni liturgici dei bianchi.
In un’intervista, François Clemmons, fondatore e direttore dell’Harlem Spiritual Ensemble, spiega come questi canti funzionarono anche come canti di lavoro, durante il quale agli schiavi era “imposto” di cantare. Non esistono date precise sulla nascita degli spiritual, ma l’origine si può fare risalire ai primi i decenni del Settecento; quello più antico è Go down Moses, un canto emblematico di liberazione degli schiavi, come anche Swing low, Sweet Chariot, di cui vediamo, nel filmato, l’esecuzione da parte dell’Harlem Spiritual Ensemble.
François Clemmons definisce lo spiritual “una delle forme più autentiche della cultura afro americana”, cui si richiamano tutte le forme musicali più recenti, principalmente il rhythm and blues, la musica soul e gran parte del jazz. Negli anni Cinquanta e Sessanta il movimento dei diritti civili in America si è servito degli spiritual per unificare la popolazione di colore e trasmettere speranza.
L’unità termina con l’esecuzione di We Shall Overcome, che divenne l’inno della lotta per i diritti civili dei neri d’America.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo