Seguici    
Accedi
 

TELEVISIONE TRIDIMENSIONALE

Per ora solo le immagini tridimensionali fisse hanno raggiunto la perfezione: si usano oleografie per carte di credito e copertine di dischi. Gli esperimenti degli anni `50 e `60 su immagini in movimento sono stati deludenti. Armando Chiari, della fondazione "Ugo Bordoni" ed esperto di TV tridimensionale, percorre la storia del processo, dall`iniziale innaturale divisione tra immagine sinistra e immagine destra, fino all`attuale tecnica della "stereoscopia", che prevede, anzichè la separazione delle immagini, la loro polarizzazione. I possibili campi di applicazione della TV tridimensionale sono: informazione, sport, insegnamento a distanza e telechirurgia.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo