Seguici    
Accedi
 

Tiziano Scarpa, Una libellula di città

Tiziano Scarpa coltiva da sempre l’amore per la rima. In Una libellula di città e altre storie in rima, pubblicato da Minimum fax, raccoglie trenta racconti nati e ispirati dalle assonanze linguistiche, dal gioco di nonsense che le parole sprigionano. Incontriamo giocoliere, fachiri, pittrici, infermieri, terroristi ma anche piante e animali che vivono avventure fantastiche, sfiorando o incontrando la morte. Tra echi letterari che spaziano da Gianni Rodari a Toti Scialoja fino a Landolfi e Buzzati.

"Le rime sono parentele linguistiche fra le parole non di significato né di logica, comandano loro, è bellissimo obbedire alle parole" 

 

Tiziano Scarpa è nato a Venezia il 16 maggio 1963. Ha scritto la raccolta di poesie Le nuvole e i soldi (2018), i romanzi Il cipiglio del gufo (2018) e Il brevetto del geco (2015) e la raccolta di saggi Come ho preso lo scolo (2014). I suoi libri più conosciuti sono Stabat Mater (2008) con cui ha vinto il Premio Strega nel 2009, il poema Groppi d'amore nella scuraglia (2005) e la guida Venezia è un pesce (2001). Nel 2019 minimum fax ripubblicherà il suo romanzo Kamikaze d’Occidente.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo