Seguici    
Accedi
 

Torrengo: I viaggi nel tempo.

 

 

I viaggi nel tempo, una guida filosofica di Giuliano Torrengo (Laterza, 2011) è un saggio diviso in due parti. Nella prima presenta le teorie e i problemi discussi nel panorama filosofico contemporaneo rispetto al tempo, nella seconda vengono discussi i problemi che più propriamente il viaggio nel tempo fa nascere.

La principale proposta teorica del libro è che si debba resistere alla tentazione di “risolvere” i grattacapi filosofici che i viaggi nel tempo fanno nascere semplicemente negando la loro possibilità. I motivi sono almeno due. In primo luogo, la fisica contemporanea non esclude la possibilità di catene causali che seguano ordini temporali inversi (ossia cause che siano successive agli effetti), e anzi modelli fisicamente plausibili contemplano particelle subatomiche che viaggiano indietro nel tempo. Il viaggio nel tempo, dunque, sembra essere un fenomeno fisicamente possibile. In secondo luogo, esistono nella letteratura filosofica soluzioni articolate e interessanti dei paradossi dei viaggi nel tempo, che difendono l’idea che viaggiare nel tempo e avere un’influenza sul passato sia compatibile con l’inalterabilità della catena degli eventi storici.

 

I viaggi nel tempo presentano dei paradossi e di questi si occupa la seconda parte del libro di Torrengo. Questi paradossi sono divisi in “paradossi ontologici” o causali, e “paradossi epistemologici” o dell'informazione. Un esempio di paradosso ontologico è il paradosso del nonno: se potessi, ad esempio, tornare indietro nel tempo e uccidere mio nonno prima che mio padre venga concepito, potrei impedire la mia stessa nascita, e ci troveremo davanti ad un paradosso. Mentre per spiegare i paradossi epistemologici l'autore usa il paradosso di Shakespeare: supponiamo che un viaggiatore torni al tempo di Shakespeare, e gli consegni una copia di Romeo e Giulietta prima che lo scriva. Ci troveremmo con una situazione davvero bizzarra: Shakespeare non è l’autore di Romeo e Giulietta, perché lo ha copiato dal viaggiatore, ma nemmeno il viaggiatore lo è!

 

Giuliano Torrengo ci spiega tutto questo e ci porta, in questa intervista, all'interno di un libro che discute casi paradossali e rompicapi analoghi, con esempi da libri e film, sullo sfondo delle più diffuse teorie filosofiche sulla natura del tempo.

 

Viaggi nel tempo, una guida filosofica: 
http://www.laterza.it/index.php?option=com_laterza&Itemid=97&task=schedalibro&isbn=9788842095248

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo