Seguici    
Accedi
 

Un mondo a idrogeno

Sembra scontato, ma usufruire quotidianamente di grandi quantità di energia per il riscaldamento, l’illuminazione, il trasporto, la produzione agricola e industriale è tutt’altro che ovvio. La “rivoluzione energetica” dell’ultimo secolo e mezzo pone grandi problemi ambientali e di approvvigionamento. Alla crisi della “civiltà del petrolio” seguirà la nascita della “civiltà dell’idrogeno”? Il prof. Erik Vesselli, fisico, prova a rispondere a questo interrogativo in un appuntamento degli “Science Cafè” promosso da AREA Science Park e dalla Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (SISSA) di Trieste. Ad accompagnare la trattazione, letture di brani scelti da “Jukebox all’idrogeno” di Allen Ginsberg e intermezzi musicali con le atmosfere degli anni Cinquanta, Sessanta e Settanta.

Per “I protagonisti della scienza”, “Konrad Lorenz”, il “padre” dell’etologia, la disciplina che studia il comportamento degli animali. Premio Nobel per la medicina nel 1973, Lorenz dedicò gran parte della sua vita allo studio degli animali. Attraverso esperimenti condotti sulle oche selvatiche arrivò alla teoria dell’imprinting e dimostrò che un’esperienza è in grado di cambiare un comportamento.
Per “Entertainment”, i momenti più salienti nella rappresentazione dell’elemento “Fuoco” durante lo spettacolo “Dralion” del Cirque du Soleil.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo