Seguici    
Accedi
 

Un telescopio per la scuola

UN TELESCOPIO PER LA SCUOLA - “Eccellenze nella scuola”
I pianeti, le stelle ed ammassi stellari, spettri di stelle brillanti e spettri di nebulose planetarie: materie di studio, nei Licei Scientifici, dei corsi di Geografia Astronomica. Spesso, la mancanza di attrezzature e laboratori non permette ai ragazzi di “osservare dal vivo” quanto studiato sui libri. Oggi grazie alle nuove tecnologie, le scuole possono usufruire di nuove opportunità didattiche. Il RemoteLab è un progetto, promosso dal Ministero della Pubblica Istruzione, attraverso cui scuole, università e centri di ricerca possono mettere in rete e condividere esperimenti di fisica, chimica e biologia. Il Dipartimento di Fisica dell’Università “La Sapienza” di Roma, ha deciso di partecipare al progetto mettendo in condivisione il Tacor, un telescopio a controllo remoto, installato sul tetto del Dipartimento. Nel filmato di oggi vedremo la realizzazione di due osservazioni: una diurna con la scuola secondaria di primo grado “G.G. Belli” e una notturna con il Liceo Scientifico “Cavour” di Roma.

Lazio e-Citizen - “News Ministero della Pubblica Istruzione”
Sono stati presentati i primi dati di  “Lazio e-Citizen – Cittadinanza digitale”, un progetto pilota realizzato dalla Regione Lazio e dalla Filas in collaborazione con il Ministero della Pubblica Istruzione,  Aica ed Enea . Lazio e-Citizen si rivolge a persone con limitate conoscenze informatiche che vogliono acquisire le capacità necessarie ad accedere a servizi online di vario genere. Un corso che rende giustizia a internet e alla sua definizione di rete che elimina le barriere.  Lazio e-Citizen, è un progetto pilota nato per sfatare un tabù che colpisce oltre l’80 per cento degli over 45 europei, ossia ‘il timore di non essere in grado di usare il computer’.
Insegnare l'efficienza energetica - “Un mondo di energia”
La rivoluzione del futuro è basata sull’efficienza energetica e sulle fonti energetiche rinnovabili. Il motto di questa rivoluzione è “fare di più con meno”. Sono però necessari profondi cambiamenti nel comportamento sia dei singoli individui sia dell’intera società. La Comunità Europea si pone l’obiettivo di modificare le abitudini dei cittadini del vecchio continente utilizzando strumenti di comunicazioni che permettano, tramite la presa di coscienza del problema, la diminuzione del consumo energetico. La campagna di comunicazione europea “Change”, presentata nel filmato di oggi, si pone l’obiettivo di educare al corretto e responsabile utilizzo dell’energia sin dai primi anni scolastici. Nasce così il progetto “Feedu”, che porta all’interno delle scuole l’insegnamento di buone pratiche in campo di energia. Giochi, lezioni interdisciplinari ed attività in aula consentono di utilizzare un linguaggio comprensibile ed introdurre argomenti particolarmente critici.
Giornata del benessere dello studente - “Progetti”
Con piccoli eventi, suggeriti a livello nazionale, ma modulati a livello locale, all’insegna della necessità o soltanto della fantasia, sono stati coinvolti studenti, insegnanti, famiglie, istituzioni. È l’annuncio del Piano d’azione triennale, 2007-2010, “A scuola di salute”, che ha come obiettivo la crescita della persona nella società del rispetto. Una RISPOSTA della scuola alla SFIDA per la formazione della GLOCAL GENERATION la generazione che deve saper coniugare CULTURA GLOBALE e IDENTITÀ LOCALE. 

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo