Seguici    
Accedi
 

Vivere da Sportivi, #Zeroindifferenza: a scuola d’inclusione e integrazione

 Vivere da Sportivi, #Zeroindifferenza: a scuola d’inclusione e integrazione
scarica il pdf dell'articolo scarica il pdf

Dalla scuola ,all’università alla vita passando attraverso lo sport. Questo il fil rouge  tra l’Associazione no profit Vivere da Sportivi: a scuola di Fair Play e l’Ateneo romano per la collaborazione alla 3a edizione del convegno “ Zeroindifferenza. Valorizzare le differenze per abbattere l’indifferenza “ all’Auditorium Ennio Morricone di Tor Vergata, il 28 novembre (vedi programma allegato).

Il convegno promosso dall’Università con il Comitato Responsabilità Sociale di Ateneo e la Commissione CARIS per l’inclusione di studenti con disabilità e DSA, mira a sensibilizzare la comunità accademica, gli studenti e  l’opinione pubblica sui temi della lotta alle discriminazioni etniche, religiose, ideologiche, sociali e di orientamento di genere, sull’inclusione dei diversamente abili, sulla cultura del dialogo.

Temi ampiamente sviluppati anche da Vivere da Sportivi nelle numerose iniziative messe in campo nei 4 anni di attività di sensibilizzazione giovanile sull’etica dello sport come scelta e valore di vita.

 “E’ necessario interrogarsi, porsi domande, mettersi in gioco ed iniziare a considerare la diversità come un arricchimento ed un valore -afferma Monica Promontorio-Frequentare persone che provengono da mondi diversi allarga la nostra visione. Abbattere le paure create dalla diversità attraverso il dialogo è quanto di più utile possiamo fare: attraverso la reale conoscenza ci si accorge che la diversità unisce. Le diversità esistano e sono  molteplici, ma non sono una barriera, bensì un motore di sviluppo. Possiamo lottare soprattutto affinché tutti abbiano pari opportunità per accedere alle diverse forme di tempo libero, lavoro ed educazione e lo sport è veramente un linguaggio universale per promuovere una cultura del dialogo e codici di comportamento improntati sul rispetto dell’individuo e delle regole”

“Zeroindifferenza racconta l’università che stiamo costruendo – dichiara il Rettore  Giuseppe  Novelli- in linea con la nostra missione a favore di una società inclusiva, senza muri e sostenibile, anche sotto il profilo della coesione sociale”. 

Presenti all’incontro esponenti delle istituzioni italiane  ed europee, rappresentanti della società civile e numerosi atleti testimonial di Vivere da Sportivi  tra cui Michele Maffei, Arturo Mariani, gli atleti della sezione paralimpica della Difesa.
Sport, Cultura, Arte dunque dalle primarie all’Università per alimentare una crescita individuale, collettiva e sociale consapevole! 

Tags

Condividi questo articolo