Seguici    
Accedi
 

VLADIMIR MAJAKOVSKIJ: CANTORE DELLA RIVOLUZIONE

L’unità audiovisiva è dedicata al percorso esistenziale e artistico di Vladimir Majakovskij (Bagdadi, Georgia 1893 – Mosca 1930), pittore, vignettista, poeta e sceneggiatore cinematografico, e mette in luce la particolare estrosità e attualità dell’opera dell’artista russo.
Vissuto in un’epoca cruciale della storia del suo paese, considerato il cantore della rivoluzione bolscevica per le posizioni per lo più allineate a quelle del regime instauratosi a Mosca nel 1917, Majakovskij scriveva: “Aderire o non aderire? La questione non si pone per me [...]. È la mia rivoluzione”. La complessità delle opere dell’eclettico interprete del futurismo e dello strutturalismo russo, il suo ardito atteggiamento estetico, sempre teso alla rappresentazione provocatoria di un’epoca definita meschina, e la stessa decisione di dare fine alla propria vita suggeriscono la necessità di un’analisi più approfondita della sua produzione.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo