Seguici    
Accedi
 

WILHELM FURTWÄNGLER: LE ACCUSE DI FILONAZISMO E LA RIABILITAZIONE

Prosegue la storia della carriera e della vita del grande direttore. In aperto contrasto con i nazisti, e assertore della musica vissuta come arte sovrapolitica, Furtwängler si rifugia in Svizzera. Nonostante questo, alla fine della guerra viene accusato di filonazismo e subisce accuse e processi. Nel 1947 viene riabilitato completamente e riprende a dirigere concerti. Nel `53 Furtwängler viene in Italia per la registrazione della Tetralogia di Wagner con l`orchestra della RAI; alla Scala di Milano, i musicisti annullano uno sciopero per poter provare con lui "Il crepuscolo degli dei". La narrazione della vita di Furtwängler è intervallata da brani musicali tratti dalla Nona sinfonia di Beethoven, diretta a Berlino nel 1942, "Till Eulenspiegel" di Strauss, diretto a Berlino nel 1947 (un celebre concerto, il primo dopo la guerra, preso d`assalto dai berlinesi i quali, in mancanza di denaro, offrivano scarpe nuove, porcellane e oggetti preziosi in cambio di un biglietto); la sinfonia "Incompiuta" di Schubert, diretta nel 1951; l`ultima esecuzione, l`incisione della "Walkiria" di Wagner a Vienna, eseguita nel 1954, poche settimane prima della scomparsa del Maestro.

Tags

Condividi questo articolo

Inserisci il codice nel tuo articolo