Seguici    
Accedi
 

Anna Frank

Anna Frank

Anna Frank, una ragazzina tedesca, è divenuta uno dei più potenti simbolo della Shoah per il suo diario, scritto nel periodo in cui lei e la sua famiglia si nascondevano dai nazisti, e per la sua tragica morte nel campo di concentramento di Bergen-Belsen.

Visse parte della sua vita ad Amsterdam, nei Paesi Bassi, dove la famiglia si era rifugiata dopo l'ascesa al potere dei nazisti in Germania. Fu privata della cittadinanza tedesca nel 1935, divenendo così apolide e nel proprio diario scrisse che ormai si sentiva olandese e che dopo la guerra avrebbe voluto ottenere la cittadinanza dei Paesi Bassi. Quando il nascondiglio in cui Anna si trovava con i suoi familiari venne scoperto dai nazisti, la quindicenne venne deportata ad Auschwitz con la sorella e poi nel campo di concentramento di Bergen Belsen, dove morì di tifo nel marzo del 1945. Della sua famiglia si salvò solo il padre.

Da "Il Diario di Anna Frank"

Da Il Diario di Anna Frank

“Ebrea o non ebrea, io sono soltanto una ragazzotta con voglia di divertirmi…” Ripercorriamo con l’attrice Silvia Siravo, alcuni passaggi da “Il diario di Anna Frank”. Una pillola video tratta da Nautilus e dedicata al “Giorno della memoria”.

Leggi tutto

Si chiamava Anna Frank

Si chiamava Anna Frank

Il filmato, realizzato nel 1987, presenta un’intervista a Miep Gies (impiegata di Otto Frank, padre di Anna, che aveva già raccolto e pubblicato il diario) in occasione dell’uscita di un suo libro di memorie sulle terribili vicende di quegli anni, dal titolo Si chiamava Anna Frank . Segue il racconto ...

Leggi tutto

Vita di Anna Frank

Vita di Anna Frank

Vita di Anna Frank (12 giugno 1929 - 31 marzo 1945), ragazza ebrea tedesca morta nel campo di concentramento di Bergen-Belsen e divenuta uno dei simboli dell'Olocausto. La preziosa testimonianza di un’amica d’infanzia ci illumina sulle abitudini e sulle attitudini di Anna prima che le leggi razziali ...

Leggi tutto