Seguici    
Accedi
 

Anniversario della Strage di Capaci

Anniversario della Strage di Capaci

Il 23 maggio 1992 sull'autostrada A29, nei pressi dello svincolo di Capaci nel territorio comunale di Isola delle Femmine, a pochi chilometri da Palermo, in uno spaventoso attentato mafioso persero la vita il magistrato antimafia Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo, e tre agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro. Sopravvissero alla strage gli agenti Paolo Capuzza, Angelo Corbo, Gaspare Cervello e l'autista giudiziario Giuseppe Costanza.

Nello Speciale di Rai Scuola dedicato alla Strage di Capaci, i contributi realizzati in occasione del ventennale con le voci di Pietro Grasso, Piero Calabrò, Maurizio de Lucia, Enrico Ruggeri, Piero Fassino; un'intervista alla sorella del giudice Falcone Maria Falcone e il video Con la schiena dritta che ricorda la figura del giudice Antonino Caponnetto e le sue reazioni a caldo all'indomani della strage. Inoltre, per meglio ricostruire il profilo umano e professionale di Giovanni Falcone, una puntata de Il tempo e la Storia (Rai Storia), Giovanni Falcone: una vita contro la mafia e, sempre dal programma Il tempo e la storia, una ricostruzione dell'attentato dal titolo La strage di Capaci. Una delle ultime interviste rilasciate da Falcone prima di morire nel programma La cartolina illustrata del 1991: Andrea Barbato colloquia per 8 minuti con il magistrato siciliano sulle nuove strategie messe in campo dallo Stato per sconfiggere le cosche. In più, un omaggio alle altre vittime dell'attentato nel filmato Uomini e donne a Capaci e a via D'Amelio.

LE UNIVERSITÀ PER LA LEGALITÀ

Nel 2017 in occasione del 25° anniversario della Strage, oltre alle esperienze degli Istituti Scolastici di tutta Italia, a Palermo è stato avviato un percorso di diffusione della cultura della legalità portato avanti anche dal mondo universitario italiano.

Un percorso iniziato proprio a Palermo, nel 2016 in Aula Bunker, quando fu sottoscritto un protocollo d’intesa tra il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Consiglio Nazionale degli Studenti Universitari, la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane e la Fondazione Falcone.

I progetti svolti hanno visto come protagonisti proprio gli studenti universitari provenienti da 19 Atenei di tutta Italia che il 22 e 23 maggio 2017, con una delegazione di circa 100 studenti, si sono riuniti a Palermo per confrontarsi sui percorsi di diffusione dei valori della legalità e dei principi della sana convivenza civile tra le nuove generazioni.

Gli universitari rappresentano, nell’ambito delle iniziative organizzate per il 25° Anniversario delle Stragi, proprio quella generazione nata tra la montagna sventrata di Capaci e la città distrutta di Via D’Amelio.

Nello specifico gli studenti universitari sono stati coinvolti, nell’ambito del progetto “Le Università per la Legalità”, attraverso le seguenti iniziative:

  • 22 maggio 2017, ore 09:00 (Rettorato Università di Palermo) – briefing tra le delegazioni aderenti alla CALL 2017 ed i rappresentanti del MIUR, del CNSU, della CRUI e della Fondazione Falcone.
  • 22 maggio 2017, ore 19:30 (Conservatorio Vincenzo Bellini di Palermo) – evento musicale “Un concerto per Falcone e Borsellino” per estendere gli intenti del protocollo d’intesa 2016 a tutto il mondo dell’Alta Formazione.
  • 23 maggio 2017, ore 09:00 (Facoltà di Giurisprudenza Università di Palermo) – in contemporanea con quanto accadrà in Aula Bunker gli universitari si incontreranno per la presentazione dei progetti degli Atenei e per individuare l’Università che ospiterà l’edizione 2018 del progetto prima di unirsi nel pomeriggio al tradizionale corteo che terminerà sotto l’Albero Falcone.

Per l'occasioneda RAI CULTURA-RAI SCUOLA ha realizzato un documentario.

Con la schiena dritta

Con la schiena dritta

“La Sicilia ha pagato un alto tributo di sangue: spero che adesso ci lascino lavorare in pace”. Con queste parole Antonino Caponnetto si insediò a Palermo nel 1983 come capo dell’Ufficio istruzione al posto del giudice Rocco Chinnici, il padre del pool antimafia ucciso davanti casa con un’auto imbottita ...

Leggi tutto

Università per la legalità

Università per la legalità

Quest’anno oltre alle esperienze degli Istituti Scolastici di tutta Italia, a Palermo è stato raccontato il percorso di diffusione della cultura della legalità portato avanti anche dal mondo universitario italiano. Un percorso iniziato proprio a Palermo, un anno fa in Aula Bunker, quando, fu sottoscritto ...

Leggi tutto

Le Università per la Legalità: Università del Salento

Le Università per la Legalità: Università del Salento

Il cortometraggio, realizzato dall'Università del Salento, in occasione del progetto “Le Università per la Legalità”, è articolato su due piani incrociati: quello di un minuzioso lavoro di ricostruzione storica dell’attività di contrasto alla criminalità organizzata di stampo mafioso nel territorio Salentino, ...

Leggi tutto

Le Università per la Legalità: Università di Pisa

Le Università per la Legalità: Università di Pisa

Il progetto, pratiche e azioni della legalità, realizzato Università di Pisa, in occasione dell'iniziativa “Università per la legalità“, si propone di ricordare in una dimensione intima e partecipata, perché condivisa dalle persone, gli eventi più drammatici connessi alla crisi della legalità di cui ...

Leggi tutto